Ebbene sì, oggi si festeggiano le donne, e per tradizione gli uomini regalano le mimose. Ma sappiamo quale discorso ingarbugliato si nasconde dietro questo dono? Scopriamo la trama di questo conflitto assieme.

70 anni fa nasceva il partito delle donne chiamato U.D.I., e dalle loro riunioni, ovviamente in tempo di guerra, pur di ottenere un qualche riconoscimento da parte dei loro uomini combattenti, le donne hanno creato un simbolo facile da reperire e da donare….le mimose. Ma le mimose non sono stati i primi fiori ad essere regalati come simbolo di lealtà e accudimento del mondo femminile.

La prima forma donata dall’uomo fu la VIOLA. Gli uomini inglesi infatti la chiamarono PANSY, e fu il fiore che donavano alle donne che attraversavano l’oceano Atlantico per giungere nelle Americhe. PANSY significa “viola del pensiero”, e rappresenta un amore tanto grande da rimanere nel cuore e nella mente degli uomini e delle donne che dovevano allontanarsi per lunghi periodi.

Come é tradizione italiana le storie dei paesi nostri é sempre diversa rispetto a quella originaria. Anche noi italiani infatti siamo emigrati nelle Americhe, anche noi abbiamo avuto i nostri abbandoni e i nostri addii, eppure per noi Italiani più poveri la mimosa sembrava essere il simbolo migliore da regalare ad una donna.

Ricordiamoci inoltre che le donne non hanno bisogno di un unico giorno dove esser considerate o amate. L’amore a 360° verso una donna si manifesta con le piccole cose, coi gesti automatici, con la presenza e con l’onestà. Se torniamo indietro nel tempo la donna é la nostra metà, che non sarà perfetta per tutti, ma é sempre il nostro complemento fondamentale di vita.

Tags:

No responses yet

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *