Enigmatico e poco piacevole come argomento, ma sempre utile per avere un’ottica a 360° sul mondo della scienza e della cultura.

Il dott. Gabriele D’oria ci illumina su quali possono essere le complicanze cardiache negli infanti.

Ci sono una serie di anomalie-difetti cardiaci che portano a sofferenza cardio-polmonare, in particolare:
VSD (Ventricular Septal Defect, ovvero difetto della membrana tra i ventricoli)


ASD (Atrial Septal Defect, ovvero una perfusione tra gli atri)


PDA (Patent Ducts Arteriosus, ovvero una pervietà del dotto arterioso nuovamente nel ventricolo)


TGA (Transposition of the Great Arteries, ovvero deviazione e perdita dalla grande arteria polmonare)


TOF (Tetralogy Of Fallot, ovvero l’insieme di più cause tra quelle sopra elencate)

La tetralogia di Fallot è una cardiopatia congenita complessa, il cui difetto principale è rappresentato da una deviazione antero-superiore del setto infundibolare, dalla quale scaturiscono le anomalie caratteristiche della patologia:
– un DIV (difetto interventricolare) non restrittivo;
-un cavalcamento aortico;
-un’ostruzione dell’efflusso ventricolare destro che può essere infundibolare, valvolare o come di norma;
-una combinazione di entrambi;
-una stenosi polmonare;
-un’ipertrofia ventricolare destra conseguente all’ostruzione.

Tags:

No responses yet

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *