a cura del dott. Toselli David (oggi solo osteopata)

Quando si ha una malformazione complessa della colonna vertebrale di natura congenita, si parla spesso della sindrome di Klipper Feil. Scopriamola assieme.

Il fulcro di tale malformazione é la fusione di due o più vertebre cervicali tra di loro.

Il momento di tale fusione purtroppo é a livello embrionale, durante lo sviluppo della notocorda embrionale.

Stiamo ovviamente parlando di un periodo che va dalla terza alla ottava settimana di gestazione, e anche se questo sembra un periodo precoce per affermare tale sindrome, i risultati disfunzionali vengono rimarcati già durante i primi 3 anni di vita del bimbo.

PATOLOGIE ASSOCIATE

Circa un 30% di pazienti sviluppa :

  1. scapola alta congenita (morbo di Sprengel)
  2. asimmetria facciale
  3. torcicollo strutturato
  4. malformazioni cardio polmonare
  5. denervazione nervosa
  6. problematiche uro genitali

morbo di Sprengel osteomagazine 2020

STRUTTURE MAGGIORMENTE COINVOLTE

Non tenendo conto delle patologie associate, nella forma base della sindrome si ha un coinvolgimento di alcune coppie di vertebre particolari :

  • C1-C2, le quali amministrano il peso del capo sul collo, danno il fulcro del movimento del capo e l’apertura del forame Magno cranico.
  • C2-C3, le quali hanno particolari nervi in fuoriuscita vertebrale che sollecitano le vie respiratorie (ovvie conseguenze cardio polmonari)
  • C5-C6, le quali sono coinvolte nelle radiculopatie brachiali e hanno anche rami nervosi di natura viscerale (innervano anche il diaframma).

vertebre fuse sindrome klippel Feil osteomagazine 2020

E’ doveroso differenziare questa sindrome dalla spondilite anchilosante giovanile, dato che in questa manca l’anchilosi dei processi spinosi adiacenti.

bimbo sindrome klippel Feil ostoemagazine 2020

Tags:

No responses yet

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *