Illogico ma razionale chiedersi perché ciascuno di noi viene chiamato per nome.

I nomi seguono un filo logico oppure sono masticanze dei nostri antenati?

Perché abbiamo nomi comuni di senso logico ? Scopriamolo assieme.

Declinare la propria identità significa dare il proprio nome e cognome. Nell’enunciarlo ci si presenta anche socialmente, geograficamente, culturalmente e, in genere, con un’adesione etnica e religiosa.

Ci si presenta come una persona “di qui” o “di fuori”, come un esponente del medesimo gruppo e dello “stesso ambiente”; dall’altro canto invece sei considerato come uno straniero, un nemico potenziale, o un’opportunista…suscitando rancore, avversione e timore.

Da qui si scatenano le seguenti reazioni :

  • sapranno quando sei nato
  • sapranno dove sei nato
  • sapranno da chi sei nato
  • capiranno che ceto sociale i tuoi genitori potranno frequentare
  • capiranno la cultura alla quale credi

Esiste una parola anglosassone che identifica “l’etichetta sociale” : LABELING.

PERCHE’ I GENITORI SCELGONO IL NOSTRO NOME

Chi prima chi dopo se diventiamo genitori ovviamente abbiamo il difficile ruolo di scegliere il nome del nostro successore. I requisiti sono dei più variegati, eppure i più gettonati sono :

  • realtà sociale –> se sono nobile scelgo un nome particolarmente risuonante, se sono un cittadino qualsiasi scelgo il nome più scelto nel nucleo famiglia delle diverse generazioni
  • realtà psicologica mediatica –> i media come radio e televisione o internet sono il nostro bagaglio di conoscenza del 21imo secolo nel voler dare un nome legato ad un idolo seguito nel tempo.
  • realtà di filiazione –> rappresentare il proprio IO come figlio di mio padre significa seguire le vesta familiari del padre o della madre; in russia per esempio ci si presenta come “figlio di Boris”, mettendo al centro della presentazione la paternità obbligatoria.

COME SCEGLIERE AL MEGLIO IL NOME DEL FIGLIO/A

SI chiama analisi etologica, e rappresenta la valutazione delle componenti che influiscono nelle tradizioni familiari e genitoriale.

Spesso l’etologia si scontra con l’imprudenza dei genitori a voler dimostrare qualcosa al mondo (come una mancanza di qualcosa della loro esistenza); puntate di sicuro su qualche nome che sia ibrido tra la scelta paterna con quella materna.

Di sicuro ne avrete a cui pensare. Buon proseguimento.

Tags:

No responses yet

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *