Il collega dott. Gabriele D’Oria ci spiega un ottimo argomento scientifico.

Scopriamo come l’aumento di un ormone possa influire in tutto il corpo.

Sai cosa significa il PARATORMONE ?

L’iperparatiroidismo è una condizione caratterizzata da un eccesso di ormone paratiroideo (paratormone – PTH) nel sangue.
Nella slide si osserva l’importante ruolo della tiroide e della paratiroide con il continuo feedback degli organi coinvolti nel mantenimento calcico corporeo (reni, intestino, ossa).


Un eccesso del paratormone (ormone proteico) produce un effetto ipercalcemizzante stimolando l’assorbimento intestinale (mediato dalla vit. D), diminuendo l’escrezione urinaria e mobilizzando il calcio dalle ossa con un aumento di concentrazione calcica nel sangue (ipercalcemia).

L’assorbimento di calcio dalle ossa produce osteoporosi che è un processo di rarefazione e indebolimento delle ossa (come evidenziato nella slide osso normale – osteoporosi), dovuto a decalcificazione e mobilizzazione dei sali di calcio, in rapporto ad una alterazione del metabolismo calcico.


Questa riduzione di densità (riduzione della massa per unità di volume di matrice ossea normalmente mineralizzata) può incrementare le fratture da stress e le fratture da trattamento manuale (attenzione alle vertebre, alle arcate costali e alla testa del femore).
A livello medico si consiglia lo studio del metabolismo osseo (densitometria, calcemia, fosfatemia, PTH, TSH, Vit. D, calciuria e fosfaturia delle 24 ore).


Occorre prestare particolare attenzione nell’anamnesi e degli esami medici prima di un qualsivoglia trattamento manuale per rispettare il paziente nella sua globalità.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *