Come si fa ad avere una pelle sempre splendente?

Io che soffro di pelle secca, posso ottenere un netto miglioramento?

Esiste una relazione importante e veritiera con i sieri e le creme ? Scopriamolo assieme.

Con il termine MICROBIOMA, non ancora entrato a pieno titolo nel linguaggio comune, si rappresenta una parte integrante di ognuno di noi. Si tratta infatti dell’ecosistema vivente composto da microrganismi benefici che si trova in ogni distretto del corpo umano, compresa la superficie della pelle.

I batteri sono sempre stati visti come ospiti pericolosi del nostro corpo, ma la visione del mondo scientifico è profondamente cambiata con la scoperta del microbioma e delle sue funzioni vitali: la maggior parte dei batteri, infatti, vive in stato di utile simbiosi con l’organismo umano e il suo equilibrio è fondamentale per mantenerne la salute – che si riflette anche sull’aspetto esteriore.

Gli scienziati hanno evidenziato che ciascuno di noi ha un proprio microbioma, unico come il DNA o come le nostre impronte digitali.

Il microbioma della pelle, in particolare, quando raggiungiamo l’età adulta si compone di 500 – 1000 specie diverse di batteri, per un totale di circa 2 milioni di batteri presenti in ogni 2 cm quadri di pelle, e svolge diverse funzioni essenziali:

  • fornisce una difesa dai batteri patogeni e libera proteine antiossidanti
  • modula le infiammazioni cutanee eccessive
  • rafforza la barriera cutanea contrastando la perdita di struttura ed elasticità

Quando il microbioma è in equilibrio, quindi, la pelle è in grado di difendersi meglio dalle aggressioni esterne e di recuperare più velocemente. Ricerche scientifiche svolte in  Giappone hanno però evidenziando che il microbioma della pelle si modifica con l’invecchiamento. Con l’avanzare del tempo, diminuiscono la ricchezza e la diversità delle specie presenti.

BASTA SOLO IL MICROBIOMA ?

L’equilibrio del microbioma può essere compromesso anche da altri fattori, che riguardano il nostro stile di vita e le condizioni ambientali circostanti. Esposizione ai raggi UV, inquinamento, alimentazione, stress, detersione aggressiva, medicinali, situazione ormonale, allenamenti troppo intensi e prolungati in piscina, favoriscono lo squilibrio del nostro microbioma.

Come un super potere della nostra pelle, un microbioma in equilibrio è un’arma (non troppo) segreta per mantenere un aspetto sano e bello. Per questo motivo la scienza del microbioma è un ambito di ricerca di estremo interesse, che può avere grandi potenzialità in campo cosmetico e che potrebbe trasformare il futuro dei prodotti di protezione cute.

A tal proposito si propongono le seguenti cure :

  • favorire bagno sulfurei o in acqua termale
  • a livello facciale utilizzo di trattamenti alle essenze vaporizzate
  • diminuire le creme che propongono accelerate improvvise del derma
  • utilizzare prodotti neutri (come a base di aloe vera)
  • far respirare la pelle dai vestiti se si ha la possibilità di vivere in un ambiente salubre.

Se ti ha interessato questo argomento sicuramente potrai essere curioso di leggere anche i seguenti articoli :

https://www.osteomagazine.it/2019/06/11/abbronzatura-non-uniforme/

Tags:

No responses yet

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *