INVECCHIARE SECONDO L’AYURVEDA

invecchiamento-metalli-960x480-2021

a cura di Tomé Marika

marika avatar 2021

Cos’è l’invecchiamo?
Secondo l’Ayurveda, non è l’insieme di cambiamenti che si verificano a livello fisico: dolori, rughe, aumento della pressione sanguigna ecc… , ma la perdita di intelligenza. Nel mio precedente articolo “La forza della consapevolezza” abbiamo visto come la guarigione, è la capacità dell’intelligenza di ricostruire se stessa, l’invecchiamento è il contrario, la graduale dimenticanza di come raggiungere qualcosa che è andato male.

Se il nostro DNA, che controlla le funzioni delle nostre cellule, resta invariato nel tempo, quali altre forze entrano in gioco e causano l’invecchiamento?
L’Ayurveda non considera la cellula come un involucro fisico di molecole, ma con l’idea che sia un ivolucro di conoscenza (accumulata nei secoli).

Per avere una conoscenza vivente, devono esserci: un soggetto conoscente (rishi), un oggetto di conoscenza (chhandas) e il processo del conoscere (devata) che connette gli altri due. Insieme questi tre elementi formano la totalità del conoscere (samhita), lo stato della pura cosapevolezza. Quindi la mente umana è creata da questi tre elementi. Anche il corpo ha bisogno di questa triade di elementi, ripetuti un’infinità di volte, ai diversi livelli della fisiologia.

COME SI AIUTA IL CORPO CONTRO L’INVECCHIAMENTO ?


Per rallentare il processo di invecchiamento, esiste una tecnica semplice, efficace e con degli studi scientifici che lo dimostrano. Si tratta della meditazione, i ricercatori hanno constatato che le persone che meditano da meno di cinque anni sono più giovani di cinque anni rispetto alla loro età cronologica, mentre chi medita da più di cinque anni di ben dodici anni. Ci sono molti altri studi scientifici che confermano che la meditazione è un ottimo strumento per rallentare l’invecchiamento.

 20 total views,  1 views today