a cura del dott. Toselli David (oggi solo consigliere professionale)

Mi sono permesso di fare un ragionamento : perché dedichiamo tempo a imparare qualcosa di nuovo?

E’ una specie di calamità naturale similare all’evoluzione. E se invece imparassimo a disimparare e ricominciare da capo?

Non sempre imparare una cosa nuova può essere costruttivo per il tuo futuro.

A volte impari delle regole che sono sbagliate, e quindi hai perso nettamente la ragione del discorso.

Se dovesse succedere il consiglio che ti do é che dovresti fare tabula rasa, e ricominciare da zero.

lavagna osteomagazine 2020

UNA RISPOSTA ALLA LAVAGNA DELLA VITA

Immaginate di aver commesso un errore alla lavagna; la vostra tentazione (se ve ne accorgete), é quella di cancellare l’errore e scrivere in modo corretto la risposta.

Nella vita succede più o meno la stessa cosa, solo che bisogna elaborare quale metodo sia alla pari del cancellino della lavagna.

Di solito si dice “una mano lava l’altra, e con entrambe lavi il viso”; questo detto in effetti ha un grande valore simbolico, infatti esprime la volontà che l’uomo ha nel cercare rimedio per uscirne indenne nelle situazioni più difficili (lavarsi il viso appunto!).

Un metodo eccelso invece é quello di cominciare con un’altra indole e altre conoscenze un percorso di vita nuovo.

Di quale percorso di vita voglio parlare? Senza dubbi del percorso culturale, che secondo me é eterno.

UNA PREPARAZIONE A TUTTO

Essere acculturati non ha mai fatto male a nessuno…anche se nel passato tutti gli studiosi specialmente i fisici e gli astronomi sono stati derisi per le loro teorie. Ma é proprio grazie a loro che oggi, nel 2020, riusciamo a tramandare conoscenze perfette per esplorare mondi nuovi e risolvere enigmi sempre più complessi.

Voglio fare un piccolo riferimento a questa affermazione; pochi giorni fa abbiamo ripreso a viaggiare nello spazio con una nuova navicella spaziale “privata” che ha portato a termine una buona impresa nel suo complesso viaggio verso la stazione internazionale. Vi rendete conto di quanti fallimenti si sono dovuti sobbarcare sia SPACEX che la NASA per cambiare tale viaggio?

Questo vuole essere un classico esempio di chi, quotidianamente, mette in pratica questa teoria, cioè imparare a disimparare per poi ricominciare da zero. Finisco dicendo che “un piccolo errore, a volte, può distruggere un capolavoro, a causa di una distrazione”. Non siate distratti in quello che fate.

spacex osteomagazine 2020

No responses yet

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *