a cura del dott. Marco Grillenzoni marco grillenzoni avatar(oggi solo MCB)

Tutti noi sfruttiamo l’acqua come rimedi a piccoli malanni: basta pensare al ghiaccio applicato dopo un trauma.

Da dove nasce il concetto di utilizzo di acqua come mezzo per il benessere e la salute?

Tutti noi italiani andiamo o siamo stati in una S.P.A. per fare una bella giornata di relax, magari un percorso kneipp utile ad esempio per la ritenzione o la stagnazione dei liquidi degli arti inferiori.

SPA osteomagazine 2020

Ebbene, involontariamente, siamo stati all’interno di una moderna rivisitazione, espressa in maniera molto più commerciale, di un antico centro idroterapico. La sigla S.P.A. infatti significa “salus per acquam”, ovvero salute per mezzo dell’acqua.

I PRINCIPI TERAPEUTICI

L’acqua (attraverso le sue varie forme caldo/freddo, ghiaccio/liquido, ecc…), come le erbe, le sanguisughe, ecc… nel passato, fino a circa cento anni fa, era uno dei mezzi utilizzata dalla medicina per curare determinati malanni. In realtà le forme più complesse come le sanguisughe o le erbe aromatiche erano previste solo per i nobili, ma questo non significa che anche il popolo non potesse sfruttare i benefici dell’acqua.

Esistevano veri e propri centri che utilizzavano l’acqua come mezzo terapeutico. Oggi di questi centri esistono solo capannoni diroccati e qualche percorso specifico soprattutto nel Nord Italia. Nell’europa del Nord, invece, la figura dell’idroterapista è ancora attiva. Ma perché queste differenze da paese a paese?

Siamo pronti a scommettere che anche in Italia, in futuro, questa antica terapia verrà rivista, modernizzata e riutilizzata, non solo con finalità di benessere.

DI COSA REALMENTE ABBIAMO BISOGNO

Il principio base che voglio esprimere é che non si deve pensare al trattamento come una forma privilegiata solo per coloro che PAGANO.

L’acqua é un bene comune, l’acqua serve per riequilibrare l’omeostasi del corpo umano, l’acqua é l’elemento alla base delle reazioni chimiche del corpo, quindi se ci vogliamo paragonare ad una batteria, questa batteria dobbiamo ricaricarla con nuova energia (prodotta appunto dall’acqua).

Secondo la mia visione, una persona può recuperare completamente dalle proprie patologie solo se :

  • si superano le diverse barriere culturali e etniche
  • si concretizza una cura appropriata venendo seguiti da un professionista dell’idroterapia
  • si utilizzano le giuste quantità di acqua e liquidi per ottenere il processo di riequilibrio cellulare

Alla fine pensateci anche voi…quando passate una giornata alle terme, o alla SPA, o solamente in piscina comunale, come vi sentite? E quale può essere il vero elemento in comune di tutti questi luoghi?

acqua osteomagazine 2020

Categories:

No responses yet

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *