Non tutti lo sanno ma la felicità, se proprio la vogliamo, é alla portata dei sensi, e si sente anche attraverso l’olfatto. Ma come avviene la storia? Scopriamolo assieme.

La felicità si avverte indirettamente attraverso le onde elettromagnetiche e la diffusione ormonale che emettono le persone positive. Lo stesso sudore di tali persone é un concentrato di felicità, e si può dire che sia letteralmente contagioso. Il sudore contiene sostanze chimiche che variano in base all’umore, e il tutto ovviamente si distingue attraverso i ferormoni.

La ricerca eseguita dall’università di Utrecht (Paesi Bassi) si é basata sulla somministrazione di sudore ascellare di uomini, che durante l’esperimento stavano guardando filmati felici e divertenti, oppure pieni di suspence e paura. L’esperimento prevedeva che nessuno potesse utilizzare deodoranti specifici oppure potessero alterare la loro “gittata ormonale” fumando, bevendo alcolici o assumendo farmaci.

Il bello di questo esperimento é che i campioni prelevati, dopo esser stati “moltiplicati in laboratorio” venivano testati dall’olfatto femminile, con risultati veramente interessanti; alla fragranza ormonale della felicità maschile la donna sorrideva, mentre alla fragranza ormonale della paura l’espressione della donna cambiava radicalmente in qualcosa di “orripilante”.

A COSA SERVONO QUESTE CORRELAZIONI ?

Ottenendo questi risultati riusciamo a capire la funzionalità del sistema limbico, ovvero quel sistema del nostro cervello che si relaziona con le emozioni. Essendo il nostro corpo una fonte di segnali praticamente infinita, é giusto capire come e quando determinati sistemi possono aiutare le persone a ritrovare momenti relazionali importanti (forse persi nel corso degli anni). Nel caso, una persona che costantemente é timorosa, difficilmente riesce a relazionarsi col partner o con altre persone dell’altro sesso.

Tags:

No responses yet

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *