ERAVAMO TUTTI EMATOGENI

Chi sà l’origine dei nostri occhi?

Chi riesce a dare una dimostrazione valida del colore dei nostri occhi?

Cosa significa avere gli occhi ematogeni? vediamolo assieme.

L’occhio ematogeno distingue l’origine dell’occhio di colore marrone. Tale colorazione evidenzia una prevalenza di calore ed energia del corpo molto alta.

L’ipotesi più interessante é che la nostra origine sia dalla Mesopotamia, e che fino a 100.000 anni fa tutti avessero le iridi di colore marrone.

Un bel giorno però, con la migrazione verso e oltre della linea dei tropici (capricorno e cancro), il popolo della terra (i nostri antenati) hanno scoperto diverse situazioni climatiche e di alimentazione del tutto opposte rispetto a quelle originarie.

CHE COSA HA MODIFICATO LE NOSTRE IRIDI ?

I fattori in realtà possono essere molteplici, e sottolineo che a volte si fa sempre più riferimento all’alimentazione rispetto all’ambiente o a quello che ci succede.

Io semplicemente dico che :

  1. un iride per trasformarsi da ematogeno (marrone) a linfatico (celeste) deve passare progressivamente per gradazioni miste
  2. tali gradazioni avvengono pressoché nel corso di secoli se non millenni; basti pensare che la media delle età era di 50 anni e quindi si può calcolare la quantità di generazioni che ne sono successe
  3. ambienti freddi significa essere a contatto con elementi freddi, quindi questi elementi sono di colori chiari e freddi. A me viene da pensare alla crioterapia e alla cromoterapia dei giorni nostri (e ai relativi segni che ci lasciano nel corpo)
  4. ambienti freddi significa anche trovare nutrienti diversi rispetto alle zone calde; cambiando alimentazione si utilizzano pure diversi organi. Organi come fegato e pancreas producono succhi digerenti di colore verde e giallo, tali da cambiare la chimica dei tessuti….e gli occhi sono lo specchio di quello che siamo interiormente
  5. una persona normale in condizioni normali sostituisce TUTTE LE CELLULE in 70 giorni; ma le condizioni avverse, di eccessivo caldo o di eccessivo freddo possono indurre a cambiamenti più o meno lunghi. Forse il freddo delle regioni più settentrionali del globo terrestre ha velocizzato queste mutazioni.

 

 154 total views,  1 views today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *