Un trauma a carico della cresta iliaca o l’abduzione del tronco con la pelvi fissa possono provocare danni a livello della cresta iliaca, dell’apofisi e dell’inserzione tendinea del muscolo obliquo esterno. Ma come si lesiona ? vediamolo assieme.

Compaiono tumefazione, ematoma e dolore in proporzione all’entità della lesione.  Radiografia e valutazione comparativa di entrambi i lati incidono sulla analisi clinica, anche se nell’adolescente potrebbe confondere una possibile frammentazione della cresta iliaca e relativa fusione a seguire. Fatte le dovute analisi, i primi rimedi applicabili rimangono ghiaccio e compressione per ridurre emorragia ed edema localizzato.

COME SI PRODUCE TALE DANNO ?

Indipendentemente dalla zona presa in considerazione, le cause possono essere :

  • strappo violento del muscolo sartorio
  • caduta laterale con lacerazione del tendine del tensore fascia lata
  • spostamento troppo accentuato del femore in senso verticale
  • strappo forzato dei muscoli obliqui dell’addome per sovraccarico

COME RISOLVERE IL PROBLEMA ?

Dipende tutto dal livello prestazionale dell’atleta e dall’entità del danno. Innanzitutto si dovrebbe :

  1. prescrivere uno stop dell’attività agonistica di circa 2-4 mesi
  2. eventuale reinserzione chirurgica in caso di distacco accentuato
  3. una rieducazione funzionale dei muscoli ischio crurali
  4. farmaci antinfiammatori non steroidei
  5. imbottiture e cerotti correttivi applicati sulla muscolatura

Un rapido consiglio é di fornirsi di una fascia detentrice della muscolatura, quindi guardate qui :

molto utile, pratica e costa veramente poco. Risultati garantiti dato che l’ho già personalmente testata.

Tags:

No responses yet

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *