Nel weekend ho trovato un bellissimo disegno sull’evoluzione umana.

Colgo l’occasione per mettere un parere personale scientifico, a cui forse non ci hai mai pensato.

Il disegno qui sopra esposto é la dura realtà che ci accompagna per tutta la vita. Non possiamo farci nulla, anzi é sempre più accelerato questo processo di cambiamento.

Da neonati infatti sosteniamo la passione e i sentimenti, utilizzando quel poco per capire le cose; il tutto cambia con il passare del tempo, e a volte diventa davvero difficile capire che eravamo tutto il contrario.

In effetti la situazione più equilibrata sembrerebbe essere attorno dei 16-18 anni, ma come si sa i troppi effetti esterni di amicizie, mondo virtuale e abitudini NON MANTENGONO questo equilibrio.

Gli elementi che inducono una riduzione delle emozioni (del cuore) possono essere :

  • delusioni amorose
  • troppe richieste
  • allontanamento di persone care
  • avvicinamento di persone sbagliate

Gli elementi che invece aumentano l’utilizzo del ragionamento (del cervello) possono essere :

  • aumento della responsabilità verso i propri cari
  • poco tempo di riflessione personale
  • incapacità personali di saper come affrontare le diverse novità
  • poco senso di appartenenza al contesto di vita

Tutto sommato a noi non interessa nulla di queste cose, perché non si può formulare una linea comune a tutti gli individui. Ognuno é diverso, ognuno é a se stante.

Suggerisco una sola cosa : rimani sulla tua linea temporale, e fisso sui tuoi obiettivi. L’evoluzione di sicuro ci porterà a recuperare terreno per le emozioni anche da adulto o anziano, mantenendo il livello massimo del ragionamento.

E se proprio non ti dovesse bastare, comincia ad amare e a farti amare dalle persone….sempre rimanendo con la tua cultura.

Tags:

No responses yet

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *