a cura del dott. Toselli David (osteopata, fisioterapista, chinesiologo, iridologo, terapista diastasi addominale)

Non é da me essere offensivo, ma ci stanno trattando per stupidi ignoranti, e questo non lo sopporto.

Metto in chiaro alcune situazioni attendibili per chiarirvi le idee.

La diffusione del Corona virus é avvenuto per una fuga di un virus creato in laboratorio.

Chissà come mai nei mesi precedenti c’é stato un periodo di sommosse contro il governo Cinese da parte del popolo.

Chissà come mai il capogruppo populista, un giovane di 20 anni, aveva contatti con estremisti che si insidiano dove neanche te ne rendi conto con i telegiornali.

Diffuso il Corona virus si é cercato di contenerlo, ma come dicevano tutti i Talk show, non puoi fermare solo i voli provenienti in linea diretta dalla Cina … perché tutti gli altri che fanno scalo a Dubai sono liberi di circolare e atterrare ovunque senza nessun controllo.

Coloro che sono portatori del Corona Virus, non essendo a conoscenza di tale situazione virale, si espongono liberamente al contagio attraverso una stretta di mano o un classico starnuto (e non ho parlato di solo persone orientali).

COME SI DIFFONDE IL VIRUS

I metodi e lo storico di diffusione sono:

  • fase di accumulo dei sintomi influenzali in un paziente
  • fase di modifica e sviluppo del Coronavirus nelle vie aeree del paziente
  • contatto fisico con le mani dopo aver starnutito tra le mani o col fazzoletto in mano
  • contagio per starnuto diretto con distanza inferiore a 8 metri
  • bacio diretto col proprio partner che ha qualche sintomo influenzale
  • reazione a catena in ambiente chiuso e pieno di persone.
  • reazione a catena leggermente più a rilento in zone aperte come le piazze piene di persone

Detti tutti questi punti dobbiamo cercare di capire perché avviene tutta questa fobia virale.

Il soggetto anziano vede questa situazione come un incubo, perché si ritengono deboli e non cercano il continuo essere attorniati dalle persone, quindi per reazione si isolano in casa facendo scorte di cibo.

Ricordatevi le riserve di acqua potabile

e qualche scatoletta di carne a lunga conservazione

Il genitore cauto e preoccupato per la vita del figlio/a lo toglie dai centri sportivi e dalla scuola per una settimana come precauzione, ma non si rende conto che i giovani non staranno mai a casa e quindi saranno sempre a rischio.

COME COMPORTARSI IN REALTA’?

Il Corona virus é un virus che esce come novità per la nostra salute, quindi non abbiamo gli anticorpi necessari per contrastare la nuova forma virale.

Basiamo le nostre difese farmacologiche come se combattessimo un polmonite o una bronchite, ammettendo però una coesistenza del virus dell’influenza.

Gli accorgimenti che il sistema nazionale sanitario ci impone sono utili, ma non sono utili a combattere il virus; presuppongono soltanto un abbassamento della % di diffusione.



Non dobbiamo pensare di andare a svuotare i supermercati di provviste, questo sia chiaro a tutti. La nostra paura trasforma la nostra vita in qualcosa di veramente distruttivo. E se per precauzione vogliamo prendere qualche anti batterico, allora forniamoci di aceto, di alcool etilico, di cipolle e di aglio.

Codice QR Osteomagazine 2020



Cerchiamo quindi di non trasformare il nostro Coronavirus in un Cojonavirus, e di non passare da persone razionali a emeriti deficienti.

 

Tags:

No responses yet

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *