a cura del dott. Toselli David avatar dott. Toselli David(osteopata, iridologo, fisioterapista, chinesiologo, terapista diastasi addominale)

Eccoci con l’appuntamento alle BREAKING NEWS sul Coronavirus.

Oggi mi aggiungo questo grafico, inerente al singolo conteggio del Veneto:

contagio veneto osteomagazine 2020

Come potete notare ci sono parecchi punti da discutere; ma senza troppo tergiversare sull’argomento, vorrei mettere il punto di chiarimento su due aspetti:

  1. I numeri che vedete sopra delle colonne colorate sono il numero di casi nuovi AGGIUNTI ogni 24 ore rispetto al giorno prima. Benché il grafico si dimostri progressivo e abbastanza costante nelle prime due settimane, vi faccio notare qualche piccolo valore differenziale, ovvero tra le zone arancio (12° e 14° giorno) e la zona viola (18° giorno, ovvero una settimana), i valori oscillano da 30 a 70 di differenziale massimo. Quando un valore si abbassa e si alza in sole 24 ore con questa fluttuazione significa che sta “caricando” la propria esplosione nel giro di qualche giorno. Infatti il 19° giorno indica un raddoppio praticamente assurdo del valore.
  2. Nel giro di una ulteriore settimana (dal 19° al 26° giorno) i valori hanno ottenuto un incremento del 400% del valore medio riscontrato, e un incremento del 300% delle persone complessivamente colpite. Questi due incrementi massivi danno da pensare che il comportamento sia delle persone comuni che degli enti governativi sia stato poco utile a far capire la gravosità del problema. In effetti se il popolo Veneto si chiudeva a casa (senza uscire a fare jogging) e il governo premeva tra protezione civile, vigili, carabinieri, polizia ed esercito a bloccare i furbetti, a quest’ora non avremmo ottenuto il valore di 5500 persone contagiate.

Adesso aspettiamo solamente il bollettino quotidiano del governatore del Veneto Zaia alle 12:30, sul canale Antenna 3 della Televisione. http://www.antennatre.it/Live.aspx

Categories:

No responses yet

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *