In pochi possono capire quanto complesso sia l’intestino, specialmente per la sua innervazione.

Il sistema di attivazione infatti é fondamentale per tanti argomenti, quindi cerchiamo di capirlo.

Fondamentalmente l’intestino é un tubo compresso in poco spazio, e specialmente l’intestino tenue é ripiegato su se stesso.

Esistono infatti delle zone dove prevalentemente vengono cambiati gli stimoli; alcune aree sono stimolate in modo ortosimpatico (innalzamento degli stimoli), altre sono stimolate in modo parasimpatico (abbassamento degli stimoli). Ricordiamoci che alzare o abbassare gli stimoli coinvolge per forza anche la variazione della mobilità stessa del tratto intestinale.

Qui vengono coinvolte diverse zone e strutture nervose distribuite lungo la colonna :

  • colon ascendente e primo tratto del trasverso –> nervo vago <– para
  • valvola ileo cecale e zona ilare –> nervi toraco-lombare <– orto
  • secondo tratto del trasverso e 1°/2° angoli discendenti –> nervi toraco-lombare <– orto
  • secondo tratto discendente, sigmoideo e retto –> nervi sacrali <– para

OK LO SO CHE NON CI HAI CAPITO MOLTO….

Infatti cerco di rendertelo ancora più semplice con degli esempi :

Dalla figura noterai che sia i “cavi rossi che i verdi” partono da diverse zone; a me viene spontaneo pensare che entrambe hanno una precisa funzione e una specifica struttura modulatrice.

Le strutture modulatrici in realtà si chiamano ganglio mesenterico inferiore e ganglio mesenterico superiore, e come dei caselli autostradali modulano la segnalazione in entrata e uscita dai nostri visceri del sistema digerente.

Ad aiutare tali strutture ne esistono pure altre, quali :

  • nervi splancnici delle pelvi
  • nervo pudendo
  • nervi accessori del tronco simpatico

Spero che adesso il quadro funzionale del tuo intestino ti sia un pò più chiaro, e sicuramente posso dirti che :

  1. quando hai fame la sequenza di attivazione/disattivazione é molto complessa, quindi non ti spaventare se ci stai di più a digerire tutto quello che mangi
  2. lo stesso vale per la defecazione; in più ricordati che l’avanzamento fecale prevede contrazioni e cambi di pressione
  3. quando hai male alla schiena ricorda l’insieme degli stimoli che influenzano l’intestino
  4. quando esageri col cibo ricorda l’insieme degli stimoli che influenzano la schiena.

 

Tags:

No responses yet

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *