a cura del dott. Toselli David nuovo avatar erdoctor Toselli David (osteopata, fisioterapista, iridologo, chinesiologo, terapista diastasi addominale)

Ebbene siamo ufficialmente entrati nella seconda fase di gestione della pandemia da Coronavirus. Ma cosa dobbiamo aspettarci?

Questa incertezza che investe l’Italia e anche altri stati europei é insindacabile.

Ogni regione italiana attua il decreto ministeriale a modo suo, con regole più o meno ferree e comparando i propri risultati con quelli delle regioni vicine.

E NOI COSA DOBBIAMO ATTENDERCI ?

Sinceramente credo che i tempi siano talmente tanto prolungati che il ritorno sarà veramente un lontano ricordo. Vi aggiungo qualche data presunta :

  • ultima settimana di maggio : riapertura di bar, ristoranti, parrucchieri, barbieri, centri fisioterapici e di prima necessità con le dovute precauzioni e un cliente alla volta dentro il locale
  • fine maggio inizio giugno : ripresa delle attività sportive, con partite di calcio a stadi chiusi e sport singoli con massimo 10 utenti attivi nei locali (es. piscina)
  • inizio settembre : ritorno parziale a scuola e prospetti didattici adeguati per limitare gli agglomerati studenteschi. Si pensa ad una rivoluzione globale della settimana, dal lunedì al sabato, con 3 mezze giornate in aula e 3 mezze giornate a casa con lezioni via webinar
  • feste di dicembre : riapertura dei centri congressi, dei cinema e dei teatri
  • marzo 2021 : ultimi assestamenti relativi al resto del mondo. Si dovrebbero riaprire i confini con gli stati limitrofi e ripristinare i viaggi aerei, marittimi e con le ferrovie.

SOGNO ANCORA DI POTER VIVERE…

E ti dico che questo motto é un luogo comune. Tutti vorrebbero tornare a vivere oggi come ieri e come domani, ma l’aspettativa é lunga e i morali sono al minimo storico (neanche in tempo di seconda guerra mondiale); eppure ne stiamo combattendo di guerre ogni anno, da quella della pandemia attuale a quella del deficit economico, a quella del rincaro della benzina senza nessun motivo, e ogni volta ne usciamo vittoriosi sotto certi aspetti.

omaha beach osteomagazine 2020

Cerchiamo di vedere il lato positivo della situazione. Abbiamo riscoperto tempo per noi. Quindi nessuno ci vieta di sognare, nessuno ci vieta di spaziare nella conoscenza di nuovi orizzonti (anche se solo virtualmente); ma la cosa che più mi preme di dirvi é quella che nessuno ci vieta di programmarci il nostro futuro prossimo sapendo già queste tempistiche.

sogno narrato osteomagazine 2020

Categories:

No responses yet

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *