I tendini e le lesioni : come aiutarli con l’osteopatia

I tendini e le lesioni : come aiutarli con l’osteopatia

I tendini non sono solo la parte distale del muscolo, ma molto di più. I tendini sono formazioni anatomiche di colorito madreperlaceo, consistenza fibro-elastica interposte tra ossa e muscoli attraverso la giunzione osteotendinea (entesi) e la giunzione muscolo-tendinea.
Possono presentare in alcuni casi (ad es. nella mano) delle strutture satellitari (guaine tendinee, pulegge di riflessione) che ne coadiuvano l’azione. Dal punto di vista stutturale il tendine appare costituito da una modesta componente cellulare differenziata (tenociti) circondata da abbondante matrice extracellulare formata da fibre collagene di tipo I, proteoglicani ed elastina.
Dal punto di vista fisiologico il tendine ha la funzione di trasmettere gli impulsi meccanici derivanti dalla contrazione muscolare alle leve scheletriche. Dal punto di vista classificativo le lesioni tendinee possono essere raggruppate,a seconda della loro eziologia, atraumatiche e traumatiche.
Leggi tutto

Ostruzione delle vie biliari

Un’ostruzione delle vie biliari è un blocco dei dotti biliari. I dotti biliari trasportano la bile dal fegato e dalla cistifellea attraverso il pancreas, fino all’intestino tenue (il duodeno). La bile è un liquido verde scuro o marrone-giallastro secreto dal fegato per digerire i grassi. Gran parte della bile viene rilasciata direttamente nell’intestino tenue, ma la parte restante viene immagazzinata nella cistifellea. Dopo aver mangiato, la cistifellea rilascia la bile per aiutare la digestione e l’assorbimento dei grassi. La bile aiuta anche a eliminare le scorie dal fegato. Leggi tutto