TECNICAMENTE ESISTE UNO STRETCHING PERFETTO ?

TECNICAMENTE ESISTE UNO STRETCHING PERFETTO ?

Il teampo di lettura: 101 secondi

Tutti prima o poi hanno dovuto e voluto fare stretching nella loro vita sportiva o di palestra.

Ma esiste lo stretching perfetto ?

Lo stretching é un termine anglosassone che identifica l’allungamento nelle sue diverse forme, e di norma farebbe bene in ogni situazione.

Ci sono teorie e teorie, ognuna ha la sua valenza ma comunque si fa riferimento sempre alla disciplina da seguire. Le teorie prevedono semplicemente l’uso dello stretching prima, durante o dopo la prestazione motoria.

In realtà lo stretching “allena” due componenti fondamentali del nostro sistema muscolare, ovvero :

  • organo tendineo del Golgi –> struttura che trasmette informazioni di carico dall’articolazione al muscolo attraverso il tendine
  • fusi neuromuscolari –> strutture sparse per tutta la fibra muscolare che percepiscono la contrazione e sviluppano un input adeguato come risposta.

Con questi unici due valori, senza dover andare troppo nello specifico e con termini scientifici incomprensibili, posso dire che :

  • esiste uno stretching utile in fisioterapia chiamato PNF (facilitazione neuromuscolare propriocettiva)
  • esiste uno stretching utile agli atleti durante le gare chiamato DINAMICO (piccoli allungamenti eseguendo i gesti tecnici)
  • esiste uno stretching che influisce molto più sul valore del Golgi chiamato STATICO (il tendine si allunga al massimo)
  • esiste uno stretching che influisce molto più sui fusi muscolari chiamato ISOMETRICO (viene coinvolta più fibra muscolare)
  • esiste uno stretching chiamato GLOBALE che aiuta le persone a recuperare determinate posture (globale posturale)

TI CONSIGLIO UN PAIO DI COSE INTERESSANTI…

Lo stretching deve servirti per le tue condizioni, per quello che il tuo corpo richiede e vuole, per quello che esprimi meglio. Se non sai ascoltare le richieste del tuo corpo lo stretching ti aiuterà notevolmente, fidati!!

Ulteriormente lo stretching migliore che ti posso consigliare é quello che segue i movimenti della tua attività agonistica o sportiva o amatoriale. Se non hai uno sport specifico e vuoi ogni tanto fare un pò di stretching (perché é la moda o perché ne senti la necessità), allora ricordati una cosa : fanne poco ma fatto bene, e solo dove hai faticato di più.

Buon stretching a tutti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In questo sito web usiamo strumenti nostri e di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) nei tuoi dispositivi.
I cookies sono normalmente utilizzati per permettere al sito una corretta esecuzione (cookies tecnici), per generare report di navigazione (cookies statistici) e per adattare le nostre offerte di prodotti/servizi commerciali (cookies di profilazione).
Noi usiamo automaticamente i cookies tecnici, ma tu hai il diritto di abilitare o meno i cookies statisticci e di profilazione. Abilitando l’utilizzo di questi cookies, ci aiuti ad offrirti un servizio migliore.

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience. Cookie policy