BROMIDOSI

Il teampo di lettura: 148 secondi

CHE PUZZAAAAAA !!! LAVATI !!

Quante volte sei stato vittima di questo commento poco piacevole ?

In effetti é l’effetto della Bromidosi, ovvero della sudorazione acida. Vediamo il perché avviene.

La bromidrosi non é relativa unicamente alla sudorazione, anche in caso fosse particolarmente eccessiva. Il disturbo può derivare da fattori multipli e, di conseguenza, è sempre doveroso vagliare il parere del medico o dello specialista, anche in merito all’eventuale ricorso a metodi casalinghi.

La bromidrosi si intende un disturbo dovuto alla presenza di un odore del corpo particolarmente sgradevole.

Tuttavia, non si tratta di un problema olfattivo direttamente collegato all’eccesso di sudore, come nel caso dell’iperidrosi, bensì può manifestarsi anche con livelli normali o addirittura ridotti di secrezioni.

Le cause del cattivo odore sarebbero collegate all’azione di decomposizione delle secrezioni da parte di batteri e altri agenti esterni, indipendentemente dalle quantità prodotte.

MALEDETTI FATTORI SCATENANTI

Sono molti i fattori che possono contribuire alla problematica, a partire dall’azione delle ghiandole endocrine e apocrine, coinvolte sia nella produzione del sudore che nella sua decomposizione. Le prime, distribuite su tutto il corpo, hanno il compito di regolare la temperatura corporea con una produzione continua, mentre le seconde hanno un’attività ciclica regolata dagli ormoni, tanto da essere attive a partire dalla pubertà, con una distribuzione in zone specifiche come ascelle e inguine.

Le ghiandole endocrine producono un liquido acquoso e ricco di sali, le apocrine invece una sostanza maggiormente ricca di lipidi, tanto da risultare più densa e opaca.

Bromidrosi: consigli e rimedi naturali

La bromidrosi è un disturbo che richiede una precisa valutazione medica, dati i molteplici fattori che possono causarla. Di conseguenza, prima di ricorrere a qualsiasi rimedio casalingo, è necessario valutare il parere di uno specialista.

I trattamenti possono essere i più disparati, a seconda delle cause: possono essere consigliati specifici farmaci in applicazione topica, come creme antibiotiche, ma possono rendersi necessari anche rimedi più mirati, come la ionoforesi, l’impiego di tossina botulinica e alcuni interventi chirurgici.

Naturalmente, vi sono dei consigli di buon senso che possono aiutare a rendere meno evidente la problematica, a partire da un’accurata igiene. Evitare l’accumulo di sudore, anche in minime quantità, può infatti prevenire l’azione spiacevole dei batteri della pelle.

A seconda delle zone affette, utile sarà scegliere dei detergenti che rispettino il PH e non risultino eccessivamente aggressivi, meglio se di origine naturale, quale il classico sapone di Marsiglia. Contestualmente, utile potrebbe essere un’attenzione alla depilazione, qualora il problema colpisse aree solitamente ricche di peluria, quali ascelle e inguine.

Per il sesso maschile, tuttavia, va specificato come il disturbo potrebbe manifestarsi anche in altre zone del corpo irsute, quali petto e, in misura minore, schiena. Sebbene la depilazione non sia in sé in grado di controllare le secrezioni, né di agire sensibilmente sulla flora batterica, riduce la possibilità il sudore rimanga accumulato nonché evita la creazione di un ambiente eccessivamente umido.

PROTEGGI TE STESSO ….. E FAI SOPRAVVIVERE GLI ALTRI…. DALLA PUZZA NON DESIDERATA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In questo sito web usiamo strumenti nostri e di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) nei tuoi dispositivi.
I cookies sono normalmente utilizzati per permettere al sito una corretta esecuzione (cookies tecnici), per generare report di navigazione (cookies statistici) e per adattare le nostre offerte di prodotti/servizi commerciali (cookies di profilazione).
Noi usiamo automaticamente i cookies tecnici, ma tu hai il diritto di abilitare o meno i cookies statisticci e di profilazione. Abilitando l’utilizzo di questi cookies, ci aiuti ad offrirti un servizio migliore.

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience. Cookie policy