IL PASSAGGIO DEL NERVO VERTEBRALE

Il teampo di lettura: 126 secondi

Quando abbiamo mal di schiena non capiamo più niente, e non vediamo l’ora che uno specialista (osteopata, fisioterapista o chiropratico) ci metta le mani “addosso” per sistemarci il problema. Ma cosa viene sollecitato nella manipolazione vertebrale?

La manipolazione vertebrale la dobbiamo prendere come un aspetto importante ma non essenziale del trattamento complessivo, in quanto potrebbe essere che la problematica non dia disfunzioni a livello vertebrale (pochissime volte capita così….ma capita). Come l’evidence scientifica e anatomica ci dice, la vertebra cambia in base alla struttura che deve sorreggere, e in ogni zona differente della colonna, troveremo differenti tipi di vertebre.

Nello specifico però a noi non interessa fare un trattato di anatomia sulla particolarità e funzionalità delle vertebre, così preferiamo aumentare l’attenzione su quello che avviene con la manipolazione del terapista.

La vertebra oltre ad avere un corpo, delle faccette articolari e degli “ammassi” protettivi, ha costituito con l’evoluzione della specie umana anche dei passaggi; quei passaggi sono una bellissima risorsa per tutti in quanto i nervi vertebrali possono uscire dal midollo spinale e arrivare a condurre elettricità ai singoli distretti corporei.

Questa “sistemazione nervosa” non solo ci favorisce la connessione con i distretti più distanti da parte del cervello e del midollo allungato, ma grazie alla protezione vertebrale tutt’attorno siamo parecchio sicuri di compiere in piena serenità quasi la maggior parte dei movimenti.

Il terapista che ha evidenziato la necessità di un trattamento alla vertebra targhet di sicuro avrà capito che l’obiettivo é raggiungere l’origine della diramazione nervosa, al fine di impedire il propagarsi del dolore nel distretto più periferico. Più la manipolazione é precisa e più verrà stimolato il nervo ad essere inibito. Inibire il nervo significa sollecitarlo a non emettere il segnale del dolore. Quando la cellula motoria del muscolo non riceve il segnale doloroso riesce ad esprimere tutto il proprio potenziale. Il sollievo muscolare é un grandioso successo, in quanto zone sollecitate alla grande come la cervicale e la lombare non hanno momenti di tregua….quindi potete immaginare quanto difficile sia convivere con tale disfunzione.

Consiglio mio personale : la struttura vertebrale e i nervi in uscita sono vitali per il paziente, e sono funzionali per il corpo in toto. Chiunque manipoli zone cosi “NOBILI” deve avere una buona manualità e deve conoscere bene l’anatomia, specialmente quella funzionale (quella che spiega la funzione di una determinata struttura). Quindi non andate dal primo che vi capita….ma scegliete bene il vostro terapista.

 

IL VOSTRO NERVO VI RINGRAZIERA’ PER LE CURE CHE GLI FORNITE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In questo sito web usiamo strumenti nostri e di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) nei tuoi dispositivi.
I cookies sono normalmente utilizzati per permettere al sito una corretta esecuzione (cookies tecnici), per generare report di navigazione (cookies statistici) e per adattare le nostre offerte di prodotti/servizi commerciali (cookies di profilazione).
Noi usiamo automaticamente i cookies tecnici, ma tu hai il diritto di abilitare o meno i cookies statisticci e di profilazione. Abilitando l’utilizzo di questi cookies, ci aiuti ad offrirti un servizio migliore.

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience. Cookie policy