Il post operatorio….consigli utili

Il teampo di lettura: 126 secondi

Chi lo diceva che nel scrivere questa digressione fossi io il soggetto che é appena uscito da una operazione? Ebbene sì, ed eccomi qui per darvi qualche consiglio generico.

Le operazioni sono sempre un bel “punto di domanda”, nel senso che se non sai cosa é successo durante l’intervento, di sicuro non sai neanche come svincolartela o gestirtela nel post operatorio. Quindi cosa si fa più frequentemente? si attende un riscontro del medico (che passano 2 volte al giorno col cronometro programmato sui 60″ a paziente), e si continua con la cura farmacologica.

Ma cosa dovremmo noi fare o aspettarci di fare nel post operatorio? Si va per fasi, cioè :

  1. a seguire dell’operazione ci si aspetta una degenza di 48-72 ore almeno, ma non sdrammatizziamo se i tempi diventano più lunghi; potrebbero servire delle “attenzioni” particolari da parte degli infermieri per darvi sostegno.
  2. i dolori si nascondo dietro l’angolo, e tra ripresa dei movimenti ed eventuali peristalsi o movimenti propri degli organi, la cosa diventa logica nel fare qualcosa di calmo e tranquillo per non dare sfogo ai dolori.
  3. l’assunzione di particolari farmaci (Coumadin, Aspirina, Ticlopidina, ecc.) continua ad esistere anche nel post operatorio, perché dobbiamo ricordarci che l’operazione é di un sistema, non di tutto il corpo.
  4. la dieta spesso ottiene variazioni adeguate e progressive, nel senso che il corpo si deve lentamente riportare ad uno stato ordinario senza pretendere un recupero rapido. Quindi aspettatevi di mangiare molto di meno del normale e più lentamente.
  5. al termine della degenza, quando si torna a casa, ricordiamoci che possiamo fare tutto quel che vogliamo nei limiti della nostra mobilità e forza. Non prefiggiamoci di rimanere immobili a letto serviti e riveriti….riprendiamo con volontà la nostra vita.
  6. vi viene sicuramente data una specifica giornata del calendario dove in ambulatorio vi tolgono i punti e vi fanno le medicazioni. Aspettatevi ancora un po di dolori nell’espianto dei punti chirurgici, e almeno 24-48 ore di tempo per riequilibrarvi con le vostre attività.
  7. dalla data della medicazione il rientro sportivo e lavorativo deve andare per fasi, nel senso che tornare ai regimi di allenamento e di lavoro full immersion é contro producente. Personalmente vi direi….poche cose o pochi pazienti, con calma e fatti bene.
  8. effettuate periodicamente una visita dal vostro medico di base per la somministrazione di eventuali farmaci prescritti o per rendergli lo storico di quello che vi capita. Ricordatevi che la storicità é fondamentale per tutto quello vi capita, perché da quello che vi capita potete capire dove state soffrendo anche inconsciamente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In questo sito web usiamo strumenti nostri e di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) nei tuoi dispositivi.
I cookies sono normalmente utilizzati per permettere al sito una corretta esecuzione (cookies tecnici), per generare report di navigazione (cookies statistici) e per adattare le nostre offerte di prodotti/servizi commerciali (cookies di profilazione).
Noi usiamo automaticamente i cookies tecnici, ma tu hai il diritto di abilitare o meno i cookies statisticci e di profilazione. Abilitando l’utilizzo di questi cookies, ci aiuti ad offrirti un servizio migliore.

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience. Cookie policy