Le dissezioni anatomiche….perché tanta curiosità?

Le dissezioni anatomiche….perché tanta curiosità?

Il teampo di lettura: 86 secondi

Le dissezioni anatomiche….perché tanta curiosità?
Anni fa a tutti gli studenti veniva fornita l’occasione di andare in collegi universitari stranieri per poter studiare approfonditamente l’anatomia attraverso degli stage di dissezione anatomica. Ma perché questa pratica diventa tanto importante e curiosa?!

La storia gira attorno del fatto che non sappiamo più di tanto del nostro lato interiore del corpo; riusciamo ad avere un quadro attraverso le valutazioni strumentali tipo TC, RMN e RX, oppure possiamo prendere dei mega volumi di anatomia (fatti da specialisti) e studiare come la bibbia per filo e per segno ogni struttura di quel settore anatomico. Ma non é cosi che si capisce….il vero discorso si fa con la dissezione anatomica, ovvero lavorare con cadaveri di persone ormai decedute, e conservate per l’occasione in criostasi.  Lo spettacolo ovviamente non é dei migliori, molti professionisti svengono o non riescono a muovere nemmeno il bisturi, eppure da quell’occasione ne esci pieno di cultura come una enciclopedia….e ti sembra quasi impensabile continuare a sviluppare un quadro completo appena la sessione é terminata. I pionieri delle dissezioni anatomiche hanno visto molto oltre rispetto ai moderni medici, perché grazie all’audacia delle loro sessioni hanno visto cose che i libri non sono disponibili a spiegare. 

Immaginate di aver la possibilità di capire all’origine chi siete e come funziona ogni parte del vostro corpo….non ne sareste affascinati? Non perdereste giorni a capire perché quella struttura cosi ben definita e disegna in un libro in realtà ha un’altra posizione, un altro colore e diramazioni impensabili nelle loro coniugazioni?! 

Finisco con una frase celebre e intensa : “Non si finisce mai di imparare finché non sei arrivato all’origine o al culmine della tua sapienza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In questo sito web usiamo strumenti nostri e di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) nei tuoi dispositivi.
I cookies sono normalmente utilizzati per permettere al sito una corretta esecuzione (cookies tecnici), per generare report di navigazione (cookies statistici) e per adattare le nostre offerte di prodotti/servizi commerciali (cookies di profilazione).
Noi usiamo automaticamente i cookies tecnici, ma tu hai il diritto di abilitare o meno i cookies statisticci e di profilazione. Abilitando l’utilizzo di questi cookies, ci aiuti ad offrirti un servizio migliore.

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience. Cookie policy